IL COACH DEI TUOI CAPELLI
Giuliani Pharma

CAPELLI FAMOSI: MARILYN MONROE

L’intramontabile icona di sensualità che ha reso popolare il biondo platino.

Abito bianco svolazzante, labbra cremisi, forme sinuose e capelli biondissimi. Bastano pochi elementi per richiamare dall’immaginario collettivo il nome di una donna che ha fatto la storia del cinema con la sua sensualità: Marilyn Monroe. Ricordata ancora oggi quasi con venerazione, è colei che ha reso popolare il biondo platino.

Marilyn Monroe

Chi era Marilyn Monroe?

Marilyn Monroe, pseudonimo di Norma Jeane Mortenson Baker Monroe, nasce a Los Angeles nel 1926. La sua fama inizia a crescere con il capolavoro “Gli uomini preferiscono le bionde” del 1953: a partire da questo film la sua bellezza inizia a fare notizia. Incide anche alcuni successi musicali, che canta nelle pellicole in cui recita, fra cui l’iconico “Diamonds are a girl’s best friends”. La sua sensualità fa sempre più scalpore e la porta a posare per svariate pubblicità e riviste, rendendola di fatto la prima sex-symbol della storia.

Le circostanze misteriose della sua prematura morte, avvenuta a soli 36 anni, sono state oggetto di numerose congetture e contribuiscono in qualche modo al fascino del personaggio.

Gli elementi distintivi di un’icona

Dietro alla celebre immagine di donna seduttrice, da lei stessa creata, si celava in realtà una personalità delicata, dichiaratamente insicura e piena di complessi. Una donna che sognava di rimanere sempre bella, ma anche di superare l’insicurezza di attrice in rapporto a chi faceva quel lavoro da molto più tempo di lei. Contrariamente a quanto si può credere, non era uno stereotipo, ma una professionista in grado di compiere scelte anche molto difficili e di pretendere il massimo da se stessa come performer.

Storia del “biondo Marilyn”

Grazie ad alcune celebri battute e alla quantità di fotografie per cui ha posato, Marilyn è rimasta nella storia come la bionda per eccellenza. Le primissime foto di Marilyn, in versione modella, rivelano che l’attrice era naturalmente castana, con riflessi rossastri. All’epoca non esistevano ancora prodotti per gestire in maniera semplice la ricrescita, ma per l’attrice non fu un problema. In realtà, sembra che il “biondo Marilyn” che l’ha resa famosa nasca da un consiglio datole da Emmelline Snively, direttrice dell’agenzia per cui la giovane lavorava. Così, a soli 19 anni, l’allora Norma fece una decolorazione ai capelli, passando a un taglio corto, mosso e decisamente biondo… per non tornare più indietro. Ed entrare nel mito.

Scrivi un commento