COME CAPIRE SE LE UNGHIE SONO SANE?

Struttura, forma e colore delle unghie sono importanti indicatori.

Le unghie sono una parte importantissima del nostro corpo non solo dal punto di vista estetico, per cui ce ne prendiamo cura con periodiche manicure, ma anche perché sono in grado di rivelare molto sullo stato di salute complessivo del nostro organismo. Un’unghia sana è lo specchio di un generale equilibrio, un’unghia alterata può essere il segnale che qualcosa non va.

Un cambiamento di aspetto non va mai sottovalutato, perché può essere la spia di qualche disturbo oppure il segnale che si stanno adottando abitudini non corrette nello stile di vita o nella routine di cura delle unghie stesse. Scopriamo insieme come si presenta un’unghia sana, quali fattori possono alterarne la struttura e il colore e come prendercene cura.

Come si presenta un’unghia sana

Un’unghia in buona salute presenta precise caratteristiche di forma, colore e struttura. La lamina ungueale, cioè la parte visibile, formata prevalentemente da cheratina (la stessa sostanza presente anche nei capelli), appare liscia e regolare, dal colore roseo: questo perché è semitrasparente e assume il colore del tessuto sottostante, detto letto ungueale, ricco di vasi sanguigni. Oltre alla cheratina, altre sostanze che compongono le nostre unghie sono vitamine, aminoacidi, minerali, grassi e acqua. Se manca qualcuno di questi elementi, si assottigliano e diventano fragili. 

Le alterazioni della lamina ungueale possono riguardare la struttura, la forma o il colore. A volte rappresentano solo fastidiosi inestetismi, ma spesso possono essere la spia di carenze, squilibri o malattie, un po’ come accade generalmente per pelle e capelli, che ci parlano della nostra salute.

Unghie fragili: alcune cause

Si definisce unghia fragile quella che, anche in assenza di una sollecitazione atipica (come un trauma), tende a spezzarsi o sfaldarsi con facilità. Questa condizione può derivare da una carenza di minerali come ferro, rame o zinco e vitamine (in particolare A, E e B6) che, normalmente, ne compongono la struttura. Ci sono anche altri fattori che possono contribuire a questa alterazione. Per esempio un’eccessiva cura delle unghie, magari con prodotti o procedimenti aggressivi, che possono assottigliare la lamina ungueale; anche il contatto prolungato con detersivi e sostanze aggressive o la presenza di patologie e infezioni (le più comuni, rispettivamente, psoriasi e micosi). Il controllo di un dermatologo specializzato potrà aiutarci a identificare il problema. Contemporaneamente, anche alcuni accorgimenti e l’integrazione dei nutrienti più importanti, potranno contribuire a un miglioramento della situazione. 

Alterazioni del colore dell’unghia

Anche le alterazioni rispetto al normale colorito roseo dell’unghia sono avvisaglie di una problematica su cui intervenire o di un comportamento scorretto da eliminare. Per esempio, le unghie gialle sono molto spesso la conseguenza di prodotti per la manicure di bassa qualità ma anche della brutta abitudine del fumo. Un’unghia che cambia gradualmente colore, passando dal bianco al bruno, può invece rivelare la presenza di onicomicosi: l’infezione si localizza prima nel letto ungueale e poi arriva all’unghia vera e propria, che diventa più spessa e si sfalda con maggiore facilità. Anche in questi casi, il controllo di un dermatologo è d’obbligo per tornare ad avere unghie sane.

Consigli per unghie sane

Senza mai prescindere dal ruolo importante del dermatologo nell’analisi delle alterazioni delle unghie, alcuni accorgimenti possono aiutarci a mantenere le unghie sane e quindi belle: 

  • fornire un adeguato supporto nutrizionale, tramite un’alimentazionvaria ed equilibrata ma anche tramite integratori specifici per le unghie a base di biotina, selenio e zinco (questi aiuteranno anche pelle e capelli, rivelandosi quindi preziosi alleati di bellezza); 
  •  idratare le unghie, sia delle mani che dei piedi, per preservarne la naturale bellezza; 
  • no alle manicure aggressive e al fai da te. È sempre meglio affidarsi a professionisti o informarsi bene e scegliere prodotti di qualità eseguendo i trattamenti nel modo corretto;
  • attenzione quando si tagliano le unghie. Queste non devono essere né troppo lunghe né eccessivamente corte, meglio servirsi di un tronchesino e non delle forbicine che favoriscono lo sfaldamento dell’unghia. 
Scrivi un commento