IL SOLE FA BENE O MALE AL MICROBIOTA DEL CUOIO CAPELLUTO?

Con le giuste precauzioni possiamo goderci solo i benefici del sole.

Per la pelle c’è la crema solare. E per il cuoio capelluto? Scopriamo insieme come proteggerlo, sfruttando però anche i benefici del sole.

Il sole fa bene o male al microbiota del cuoio capelluto?

Microbioma e microbiota: facciamo chiarezza.

In linea generale sentiamo spesso parlare di microbioma, ma quanto si parla di cuoio capelluto dovremmo in realtà essere più specifici e parlare di microbiota. Il microbioma costituisce l’intera popolazione di microorganismi che abitano il nostro corpo, il microbiota invece è una popolazione specifica come quella che si trova sul cuoio capelluto. Altre tipologie di microbiota sono invece, ad esempio, quello intestinale o quello della cute. Conoscere le specificità è importante per preservare l’equilibrio di ogni ecosistema, da cui dipende in gran parte il benessere di ogni organismo.

Un cuoio capelluto in stato di disbiosi – il disequilibrio del microbiota – può infatti facilmente incorrere in diverse problematiche, come puoi leggere anche in questo articolo. Lo stato contrario, l’eubiosi, si preserva soprattutto attraverso l’utilizzo di prodotti di detersione non troppo aggressivi, rispettosi del microbiota: un consiglio importante da seguire, in particolare in estate, quando il cuoio capelluto è più esposto.

Gli effetti del sole: pro e contro.

L’esposizione alla luce solare favorisce la sintesi a livello cutaneo della vitamina D. Gli studi dell’HMAP Lab di Giuliani hanno rilevato che questa vitamina favorisce la risposta immunologica del microbiota: un aspetto quindi molto positivo. Tuttavia, i raggi solari accelerano l’invecchiamento cutaneo e possono causare problemi al cuoio capelluto e ai bulbi dei capelli, come ci spiega anche la Dottoressa Anna Trink.

Quali precauzioni adottare.

Ottima è la misura, dicevano gli antichi. Un detto che vale anche in questo caso: è bene infatti esporsi al sole, ma con moderazione, evitando le ore più cade. Non dimentichiamo poi di proteggere capelli e cuoio capelluto con un adeguato spray protettivo (esattamente come si fa con la crema solare sulla pelle) e – se proprio non si può evitare di esporsi quando il sole è allo zenit – usare bene la testa, mettendoci sopra un cappello!

Scrivi un commento