CAROTE: AMICHE DEL SOLE, DEI CAPELLI E DEL MICROBIOMA

Tutte le proprietà che fanno delle carote un alimento prezioso per il benessere.

La prima regola per mantenersi forti, sani e in forma è una corretta alimentazione. Oggi parliamo delle carote, vere e proprie alleate di bellezza. Ecco cinque motivi che fanno delle carote il super-food dell’estate.

adobestock_114945460

Favoriscono l’abbronzatura

Le carote sono considerate degli efficaci abbronzanti naturali poiché sono ricche di betacarotene, uno dei pigmenti vegetali (di colore rosso, giallo e arancione) precursori della vitamina A. Il betacarotene stimola la produzione della melanina, la sostanza che dà colore alla pelle quando ci abbronziamo e protegge la pelle e i capelli dai danni solari provocati dai raggi UVA/UVB. L’ideale è iniziare ad assumerle in maggiori quantità almeno un mese prima di iniziare le esposizioni solari. Per massimizzare il loro effetto benefico in preparazione dell’estate e ridurre il rischio di eritemi e scottature, è consigliabile assumere in parallelo anche degli appositi integratori.

Contrastano l’invecchiamento

Le carote sono un’ottima fonte di vitamine e minerali, e sono ricche di antiossidanti che contrastano i radicali liberi. Inoltre, le vitamine A, C ed E contenute nelle carote rinvigoriscono anche il cuoio capelluto e sono quindi utili per contrastare la caduta dei capelli.

Mantengono in salute il microbioma

Le carote fanno parte di quegli alimenti particolarmente benefici per la salute della flora batterica intestinale. L’arricchimento della dieta con fibre vegetali (broccoli, porri, cipolle, finocchi, carote, etc) provenienti da frutta e verdura cruda e di stagione è infatti uno dei metodi principali per mantenerla in equilibrio.

Sono amiche dell’estate

Le carote contengono importanti quantità di vitamine C ed E, sali minerali, fibre e liquidi, tutti elementi essenziali soprattutto in estate poiché reintegrano i sali persi con il sudore. Durante i mesi caldi si possono preparare freschi pinzimoni di carote crude o una ciotola di carote cotte, da condire sempre con un filo di olio extra-vergine di oliva per massimizzare l’assorbimento dei carotenoidi.

Scrivi un commento