I BENEFICI DELLO ZINCO PER I CAPELLI

Un componente fondamentale di molti integratori per capelli.

Lo zinco per i capelli: se ne sente spesso parlare, lo si individua spesso nelle formulazioni di molti integratori, ma quali sono i suoi reali benefici? E soprattutto, come possiamo accorgerci se effettivamente siamo soggetti ad un’eventuale carenza per cui è bene correre ai ripari, sia a livello di alimentazione, ma anche avvalendosi del supporto di un integratore? Approfondiamo insieme questo tema: scoprirai che lo zinco per i capelli può fare molto, ma che i suoi benefici vanno anche oltre.

Cosa fa lo zinco per i capelli?

Lo zinco per i capelli è un minerale davvero straordinario e i suoi benefici sono molto ampi. Per questo motivo, spesso, viene inserito nelle formulazioni degli integratori multifunzionali, che agiscono contemporaneamente sulla chioma, sulla pelle e sulle unghie. Lo zinco partecipa a diverse reazioni chimico-fisiche dell’organismo. Come? Innanzitutto, è un potente antiossidante. Ciò vuol dire che aiuta a limitare lo stress ossidativo, ovvero il processo metabolico, che accelera l’invecchiamento delle nostre cellule. Non solo: partecipa anche alla divisione cellulare (fondamentale quando si parla di capelli) ed è molto importante per l’assorbimento di alcune proteine, sostanze costituenti del capello.  Insomma, da un punto di vista scientifico lo zinco è un vero alleato di capelli e pelle.

Lo zinco fa bene anche alle unghie?

Lo abbiamo appena visto, lo zinco per i capelli può fare davvero molto e i suoi benefici sono significativi anche per la pelle. Quello che forse non molti sanno, è che i suoi effetti positivi si estendono anche alle unghie. Hai mai fatto caso a quelle piccole macchie bianche che si formano sul letto ungueale? È una piccola imperfezione, che nasconde un campanello dall’allarme: alla base può esserci proprio una carenza di zinco. Ovviamente lo zinco non è l’unico fattore che entra in gioco; è bene, però, ripristinarlo, soprattutto a partire dall’alimentazione. Questa deve essere sana, equilibrata e ricca di alimenti come uova, pesce e latticini. Tuttavia, puoi anche considerare che assumere un integratore per capelli, pelle e unghie a base di zinco, possa essere una buona strategia di supporto al mantenimento della loro bellezza nel tempo. 

I sintomi della carenza di zinco

Lo zinco per i capelli è un alleato davvero fondamentale, per questo tra i principali sintomi di una carenza di zinco ci può essere proprio una perdita di capelli più accentuata. Accennavamo prima che un altro campanello d’allarme può essere la comparsa di macchie bianche sulle unghie. A ciò possiamo aggiungere anche alterazioni della pelle come, per esempio, le smagliature. La carenza di zinco può portare anche a una perdita dell’appetito o a una lenta cicatrizzazione delle ferite. Di fronte alla comparsa di questi sintomi è bene rivolgersi al proprio medico o al farmacista per un consiglio mirato.

La causa di un’eventuale carenza di zinco è da individuare soprattutto nell’alimentazione, ma vi sono anche alcuni farmaci (per esempio i diuretici), che possono influenzare negativamente l’assorbimento di questa sostanza. Anche il fumo è nemico dello zinco, perché produce un minerale tossico, il cadmio, che interferisce proprio con la capacità del corpo di utilizzare lo zinco. 

Qual è il momento giusto per assumere un integratore?

Pensi di voler assumere un integratore che contenga zinco per i capelli, ma anche per portare benefici a pelle e unghie, ma non sai quale sia il momento giusto per iniziare? Quando rispondiamo a questa domanda in merito al nostro integratore multifunzionale Bioscalin® Vital suggeriamo innanzitutto di effettuare più cicli nel corso dell’anno: i periodi ideali vanno da aprile ad agosto e poi in autunno/inverno. È poi bene ricordare che Bioscalin® Vital contiene anche melatonina, che si disattiva con la luce, per questo si assume la sera dopo cena o prima di coricarsi. 

Scrivi un commento