LE PROTEINE DEI CAPELLI: LA NOSTRA CARTA DI IDENTITÀ BIOLOGICA

Le principali responsabili della forza dei capelli sono la chiave per identificarci inequivocabilmente.

Scopriamo insieme qualche curiosità in più su questi importanti composti organici, amici dei nostri capelli.

Le proteine come il DNA

I capelli sono in grado di identificarci geneticamente perché le proteine che li costituiscono, sono una vera carta d’identità biologica, come il DNA. Questa scoperta ha permesso notevoli passi avanti anche in ambiti inaspettati come la scienza archeologica: lo studio del sequenziamento genetico si può effettuare sui capelli anche utilizzando reperti di centinaia di migliaia di anni. I capelli infatti, come le ossa e i denti, sono strutture molto resistenti. La loro robustezza deriva dall’alta concentrazione di legami intermolecolari presenti nelle circa 300 proteine contenute per capello.

Cheratina: la proteina più importante

La cheratina è una proteina fibrosa formata da ben 18 amminoacidi, che si trova soprattutto nei capelli, nelle unghie e nella pelle. La sua funzione è quella di conferire compattezza, resistenza ma anche elasticità ai tessuti. Proprio per questo è necessario controllare i livelli di cheratina, in modo da migliorare la salute e l’aspetto dei capelli e delle unghie, favorendone, al tempo stesso, la crescita.

Una forza da proteggere

La solidità della cheratina può tuttavia essere minata dall’utilizzo prolungato di sostanze chimiche spesso contenute in tinte per capelli o negli shampoo più aggressivi. Anche l’esposizione agli inquinanti atmosferici, l’utilizzo di piastra o phon troppo caldo e lo stress possono portare al degrado della struttura cheratinica dei capelli. Ecco perché è importante scegliere i giusti prodotti per la detersione quotidiana, capaci di proteggere e anche di fortificare la struttura dei capelli, e all’occorrenza sostenere l’alimentazione con appositi integratori. Presta attenzione, in particolare, alla presenza di Ornitina nella formulazione: un amminoacido essenziale proprio per la sintesi della cheratina.

Scrivi un commento